sabato 8 marzo 2008

Jumper


Jumper è il titolo del film, ormai di prossima uscita, che vede il ritorno al cinema di fantascienza di Hayden Christensen, forse il vero protagonista della seconda trilogia di Star Wars prodotta da George Lucas, dovendo portare sulle spalle il peso del passaggio di Anakin Skywalker al lato oscuro della Forza. Dopo la trilogia Christensen è riuscito a non farsi imprigionare dal ruolo (cosa che non era riuscita a Mark Hamill), dandosi da fare e interpretando film diversi con buoni risultati. L'ultimo, Virgin Territory, è ambientato in Italia ai tempi della peste e interpretato con Tim Roth, Mischa Barton e la nostra Silvia Colloca. L'attore non ha però dimenticato le atmosfere fantastiche e ci ritorna proprio con Jumper, nel quale interpreta un giovane che scopre di avere il dono di telestrasportarsi istantaneamente e ovunque. Nel corso della storia Christensen scoprirà che tale dono esiste da sempre e si troverà coinvolto nella guerra secolare tra i jumpers e coloro che vogliono sterminarli.

Le atmosfere del film per certi versi richiamano quelle di Highlander, tanto che quasi ci si aspetta di sentir pronunciare la frase: "Ne resterà solo uno...". A fianco di Christensen ci saranno Diane Lane (Tempesta perfetta, Unfaithful), Jamie Bell (Billy Elliott, King Kong) e una vecchia e piacevole conoscenza, vale a dire Samuel L. Jackson, che fu già tra gli insegnanti Jedi di Christensen nella seconda trilogia e probabilmente sarà il suo mentore in questo film, un po' come Sean Connery lo fu di Christophe Lambert. Sulla seggiola si è seduto Doug Liman, autore di pregiate pellicole d'azione come Mr. e Mrs. Smith e The Bourne Identity.

Nessun commento: