mercoledì 9 aprile 2008

Inceneritori a Matera

Io posso capire che bisogna aspettare il proprio turno per parlare ad un convegno,ma non posso concepire che uno non possa fare domande più che legittime solo perché risultano scomode.Anche se si hanno idee diverse su un argomento importante come gli inceneritori,io,non voglio credere che il nostro ruolo sia solo quello di star seduto li ed ascoltare il discorsino imparato a memoria dal tizzio di turno ed annuire come degli imbecilli.

La cosa più grave credo sia la parte finale dove,finito il convegno pubblico,per pura onestà il professore universitario dichiara di non voler gli inceneritori sotto casa smentendo tutto il discorso fatto in precedenza.

Giudicate voi



2 commenti:

Caluz ha detto...

Questo è come bloccano la democrazia: non concedendoti lo spazio per parlare. E per fortuna che un'assemblea pubblica. E la polizia invece di difendere il cittadino lasciando, lo intimorisce. Questa non è civiltà!

Anonimo ha detto...

Ciao Ragazzi

Avrei molto da segnalare sugli inceneritori... ecco due semplici link

http://www.bresciapoint.it/index.php?module=news&action=view&id=32

http://www.bresciapoint.it/index.php?module=news_comments&action=browse&_parent=14



C'è da rabbrividire !

Ciao !